Le fibre per aiutare l’organismo in determinati disturbi

Le fibre che si ottengono da frutta e verdura sono molto utili per combattere determinati disturbi.

Solitamente quando parliamo di un’alimentazione sana ed equilibrata non possiamo fare a meno di dire che in questa non possono mancare frutta e verdura. Questi composti vegetali, difatti, sono in grado di influenzare il nostro organismo in modo positivo e, di conseguenza, possono pure aiutarlo in determinate circostanze e in presenza di alcuni disturbi di salute. Qui di seguito analizziamo per l’appunto alcune situazioni!

Combattere la stitichezza

Molte persone soffrono di un disturbo che prende il nome di stipsi ovvero non riescono a defecare e svuotare completamente il proprio intestino dalle feci. Proprio per questo è importante scegliere di avere una dieta ricca di fibre – alcuni medici la suggeriscono anche in caso di diverticoli all’intestino – così da poter far aumentare la massa fecale ed espellerla con maggiore facilità dall’intestino.

No al colesterolo cattivo

Lo sapete che le fibre sono anche in grado di combattere attivamente i trigliceridi? Praticamente, con l’introduzione di fibre, all’interno del nostro intestino, queste si vanno a legare con i grassi ingeriti tramite la nostra alimentazione e quindi viene ridotto l’assorbimento.

Prevenzione del cancro

Le fibre sono in grado di ridurre l’effetto cancerogeno di determinati alimenti. Proprio per questo è sempre suggerito consumarle anche di fianco alla carne, proprio per ridurre il rischio di incorrere nel cancro.

Aiutano a dimagrire

Assumere delle fibre insolubili, peraltro, è importante anche per coloro che sono interessati a ritrovare la giusta forma e perdere i chili di troppo. Questi alimenti che le contengono, difatti, possono offrire un senso di sazietà maggiore e, conseguentemente, diminuire l’appetito giacché ci saziamo più velocemente.

I batteri buoni nel colon aumentano

Forse non lo sapete, ma le fibre sono pure utili per far aumentare la presenza dei batteri utili al nostro intestino: più precisamente parliamo dell’intestino colon, dove troviamo anche batteri cattivi. In questa maniera, con un regime alimentare ricco di fibre si potranno far aumentare i batteri buoni a discapito di quelli dannosi.

Ad ogni modo, non dimenticatevi che le fibre si possono assumere non solo tramite la frutta e la verdura, bensì pure attraverso i legumi e i cereali, soprattutto nella versione integrale.

Volendo approfondire il ruolo nelle fibre nell’alimentazione possiamo approfondire nel nostro articolo dell’anno scorso qua