Il regime alimentare corretto: meglio qualità o quantità?

Quando si parla di regime alimentare corretto non si può certamente fare a meno di pensare non solo alla quantità del cibo, ma pure alla qualità. Negli ultimi anni questo concetto si è sempre di più fortificato, portandoci sulla diritta via verso la buona alimentazione.

Dunque, non è solo importante riempire troppo ed eccessivamente il nostro piatto, bensì è necessario concentrarsi sulla scelta di tutti i cibi che vogliamo portare sulla nostra tavola. Un’alimentazione corretta, quindi, dovrà far affidamento su una dieta mista e ricca di diversi alimenti: dalla frutta alle verdure, non potranno mancare alcuni cibi e soprattutto la nostra alimentazione dovrà essere ricca di proteine, vitamine e sali minerali.

Naturalmente, sarà pure importante fare molta attenzione ad equilibrare l’introduzione degli acidi grassi degli animali, i grassi saturi – che troviamo oramai in grande quantità – e bisognerà selezionare carni non allevate in allevamenti intensivi, visto che molto spesso i capi di bestiame, oltre ad essere pieni di antibiotici, sono pure nutriti malamente.

Cosa non può mancare in una buona dieta alimentare

Per definire buona, se non addirittura ottima una dieta alimentare, è necessario tener conto di alcuni parametri che ci consentono per l’appunto di recuperare tutti i nutrimenti necessari per affrontare al meglio la giornata e fortificare il nostro organismo.

Per prima cosa, abituatevi a servirvi dal bancone della frutta e verdura con prodotti di stagione: in questo modo, potrete gustare ciò che madre natura ci propone – meglio ancora se a chilometro 0 – durante una stagione, portando giovamento al nostro organismo.

Come abbiamo già accennato, la carne dovrà essere acquistata facendo ben attenzione alla sua provenienza: evitate quella da allevamenti intensivi e, se potete, consumatela poco durante la settimana (1-2 volte). Prediligete, invece, il consumo di pesce del mediterraneo da preparare in modo sano e gustoso.

Una buona alimentazione non può certamente fare a meno di liquidi: l’uomo deve introdurre al giorno una quantità di 1.5 litri di acqua ogni 1000 chilo calorie assunte. Ricordatevi che mangiare integrale e condire con l’olio extravergine di oliva non significa poter eccedere nelle quantità perché considerati ottimi prodotti, bensì anche questi prodotti possono comportare un aggravio del nostro peso, se non dosati correttamente.

Infine ricordiamo che un buon regime alimentare dovrà assolutamente essere accompagnato da uno stile di vita buono. Quindi, la sedentarietà e le pessime abitudini – stress, fumo, dormire male, mangiare ad orari assurdi ecc – possono portare comunque ad un peso scorretto, nonostante la propria alimentazione sia buona e di qualità.