Salute migliore per il pancreas con la dieta mima-digiuno

Adottando una dieta mima-digiuno è possibile ripristinare al meglio il pancreas e riparare le cellule di quest’organo.

Di recente è stato effettuato uno studio su topolini di laboratorio e cellule umane per capire quanto possa influire una dieta mirata sul nostro organismo: in particolare, è stata analizzata una dieta mima-digiuno che, a quanto pare, sembra avere ottimi effetti su un organo, soprattutto sul pancreas.

Dieta mima-digiuno

Praticamente, è stato evidenziato che questa tipologia di regime alimentare controllato è in grado di andare a riparare le cellule del pancreas ed allo stesso tempo permette una produzione migliore dell’insulina. In questa maniera, quindi, si va quasi a riprogrammare l’organo in questione, combattendo anche il diabete.

Come funziona?

Durante lo studio, i topolini hanno avuto un’alimentazione a basso contenuto di grassi e zuccheri per 5 giorni e, successivamente, sono ritornati ad avere la loro alimentazione consueta. Gli studi in questione hanno mostrato che con questa dieta gli effetti del mima-digiuno (dieta nata inizialmente come metodo per ridurre lo stress e proteggere le cellule durante la chemioterapia) ed hanno portato ad un risultato ancor di più interessante.

Riduzione dello stress

Infatti, sembra proprio che in questa circostanza il corpo si riavvii, proprio come una macchina, e vi sia la produzione di cellule nuove; inoltre, vi è pure un rallentamento dell’invecchiamento delle altre cellule. Ciò è possibile soprattutto grazie alla riduzione dei tre geni che sono proprio specificamente coinvolti in questo processo e si tratta dei PKA, IGF-1 e TOR.

In sintesi è possibile affermare che queste cellule tornano quasi al principio, nella fase embrionale, e che quindi sono “spente” momentaneamente durante la dieta di semi-digiuno. Una volta, poi, che si riavvia la tradizionale alimentazione, si avviano anche nuovi processi cellulari.

Studi su diabetici di tipo 1

Come abbiamo già detto, lo studio in questione non è stato effettuato solo sui topolini, ma anche su cellule di umano sano e con diabete di tipo 1: in tal caso, l’analisi in provetta ha dimostrato che la produzione di insulina aumenta in modo significante. Di conseguenza, si può affermare con certezza che in questa maniera vi è una riprogrammazione vera e propria delle cellule solo grazie ad un regime alimentare particolare.

Nonostante sia ancora presto per affermare l’efficacia vera della dieta mima-digiuno, in realtà sembra che i soggetti che l’hanno provata, sperimentando ben 3 cicli di questo regime alimentare, abbiano ridotto in modo interessante il rischio di incorrere nel diabete, cancro e malattie cardiovascolari.