Come non rallentare il metabolismo

Quando il metabolismo funziona male, c’è sicuramente qualcosa di sbagliato che siamo facendo proprio noi. Ecco ciò che non bisogna fare!

A volte, quando si fatica a perdere i chili di troppo, potrebbe esserci un problema con il nostro metabolismo, maccanismo fisiologico che, se funziona in modo scorretto, non ci consente di bruciare i grassi e, di conseguenza, continuiamo ad accumulare chili ed ingrassare.

Di conseguenza, non è necessario solamente mangiare bene per perdere peso, bensì è necessario pure fare una corretta attività fisica ed avere una vita sana. Gli esperti parlano di una passeggiata fatta tutti i giorni per almeno 30 minuti; insomma, lo scopo è quello di utilizzare il meno possibile l’auto o qualunque altro mezzo di trasporto, per far funzionare davvero bene l’organismo.

Come non rallentare il metabolismo

Con l’avanzare dell’età, peraltro, il nostro metabolismo rallenta e con delle pessime abitudine alimentari potremmo ritrovarci con un peso che non fa proprio al caso nostro. Anche diete troppo restrittive, però, sono pessime alleate, insieme ad una vita altamente sedentaria e poco attiva.

Azioni scorrette per il metabolismo:

– Poche ora di sonno
Molti studi hanno condotto gli studiosi a dire che la mancanza di sonno può portare solo alla perdita di massa muscolare ed all’aumento del grasso, giacché si va a stimolare l’ormone dello stress.

– Dormire male
Se da una parte poche ore di sonno fanno male, dall’altra non possiamo neppure far finta di nulla e riposare male. Anche in questo caso, l’organismo si ritrova a produrre più grelina, ormone che va a stimolare ancora di più la fame.

– La sedentarietà non aiuta
Poco movimento non aiuta di certo il nostro organismo ed il nostro metabolismo. È molto importante muoverci tanto perché in questo modo il corpo è in grado di bruciare le riserve di grasso che si accumulano nel nostro organismo.

– Saltare i pasti
Un’altra cosa davvero sbagliata riguarda una pessima abitudine acquisita da molti, soprattutto negli ultimi anni: difatti, saltare i pasti contribuisce solamente ad un incremento della fame al pasto successivo e, nelle peggiori delle ipotesi, anche nel scegliere cibo spazzatura più calorico e ricco di grassi. Di conseguenza, si mangia di più e male e si ingrassa!

– La dieta troppo ristrettiva
Quando si decide di optare per una dieta ipocalorica e quindi con poche calorie si ha un vero e proprio rallentamento del metabolismo. Ciò accade poiché all’organismo viene fornita meno energia e quindi è come se si spegnesse.